Saturday, April 18, 2015

Les Petits Joueurs by Maria Sole Cecchi : IRONIC OR ICONIC?!



If you are a real trend setter, fashion addicted, and so on, you should absolutely know these pop iconic clutches. 
Maybe you saw them already in some Fashion bloggers'outfits, or maybe in some photos of street style or during some Fashion weeks all over the world, it does not matter, one thing is certain: these bags are simply cool and stylish!
I had to dedicate an article of my blog about this label and to share with you this interesting article-interview , read on Elle.it.

 Maria Sole Cecchi is the soul and the heart of "Les Petits Joueurs".
 LPJ (Les Petits Joueurs) is a young brand, but with a huge intercontinental passport: Tuscan production and Parisian birth, most known and spreads in Brazil, it achieves  and acclaimssuccess  in the international fashion system thanks to the strong luxury creations personality.
These clutches are small masterpieces, handmade with materials and leathers of the highest quality.
It is precisely the Lego bricks - which later became the indelible mark of the brand - the element that characterizes  and distinguishes them from others clutches.
In 2010, Maria Sole decided to glue some  Legos on one of her old clutch composing the word LOVE. She wore it for a  party in  Paris and it  was a real success. Everyone began to notice her, to ask her where she bought it .
From that moment, the adventure of Les Petits Joueurs started, and Maria Sole Cecchi  has been able to transform a creative intuition in a job, a brilliant idea into a businessin four years .

- As a young Italian designer, it is easy to ask you, what do you think of fashion in Italy and the difficulties of young people to get space in this country.
"I think in general that the system is very complicated. It is really hard  to be able to emerge. When you are young, you are full of energy: you want to create, grow and build something . It 's a  shame not to do so in their own country although we have the ability and the talent to do it. Here today there is positivity and planning, and a young man may feel discouraged. When your work is appreciated and something good happens, however, definitely see your future in a different way. I can say so  because of the feedback I had in other countries is much stronger than the one had in Italy. 
If there's one thing I would say to everyone is: "Be curious! You will have the opportunity to discover many beautiful and interesting things. "

- If I had to define Les Petits Joueurs in three adjectives, what would you use?
"Pop, elegant, original."

- Who is the woman-icon LPJ?
"A woman who is not a beginner with fashion, who knows, who has already experienced and familiar with the handling. It 's a person who loves to dare. She is a woman who is not afraid to experiment. "

- How you would wear a bag LPJ?
"I am very happy when I see  Les Petits Joueurs worn like I would wear - confesses Maria Sole Cecchi . I am often dressed in white and black,, a versatile set that goes well with all my bags. Personally I like to wear neutral clothes, just to put the emphasis on the accessories. However, it is also true that I love very much who mixes LPJ, playing with the look and the colors. Either way, one thing is certain: the clients who bring one of my creations feel very observed and admired. "

- What advice would you give to a young designer who wants to do this job?
"To be always super positive, to love what he does, trying to adapt to the world in which we live. You can not go forward with blinders without understanding the reality around us and not take it into his work. Open your horizons and work hard, hard, hard. From morning to night, without complaint and without discouragement. With energy. So there will be time to rest! "

- In the current creations of LPJ, what is left of Maria Sole of 4 years ago, when she created her first bag?
"It All. Luckily! Some time ago I heard a quote that made me think a lot: the most interesting people are those who retain their seriousness and maturity in the same spirit they had as children. Here, when I create my bags I do it exactly this way, I'm really enjoying. And I hope I never lose that child like character! "

Se siete delle vere trend setters, fashion addicted, e chi ne vuole più ne metta, queste clutches non vi saranno sicuramente sfuggite. Che le abbiate adocchiate su qualche bloggers, in qualche foto di street style o durante qualche fashion weeks all over the world, non importa, una cosa è certa: si fanno notare e piacciono a tutte!
Non potevo non dedicare un articolo del mio blog e rendervi partecipi di questo interessante articolo-intervista, letto per caso su Elle.it.
 Maria Sole Cecchi è l'anima e il cuore pulsante del brand di borse Les Petits Joueurs. 
 LPJ ( Les Petits Joueurs) è un marchio giovane, ma con un passaporto decisamente intercontinentale: toscano nella produzione e parigino di nascita, si fa conoscere e si diffonde in Brasile, per ottenere successo e consensi nel fashion system internazionale grazie a creazioni luxury dalla forte personalità. 
Piccoli capolavori artigianali, realizzati a mano con materie e pellami di altissima qualità, che fondono in sé riconoscibilità, tratti iconici e un tocco di ironia.
Sono proprio i  mattoncini Lego - diventati poi il tratto indelebile del brand e presenti in ogni creazione - elemento che li caratterizza e contraddistingue. 
Nel 2010, Maria Sole in occasione di una feste decise di  incollare dei Lego su una delle sue vecchie pochette componendo la scritta LOVE. La indossò a questo  party a Parigi e fu un vero successo. Tutti cominciarono a notarla, a chiederle dove l' avesse comprata e a dirle che ne volevano una".
Da lì parte l'avventura di Les Petits Joueurs e di Maria Sole Cecchi che in 4 anni ha saputo trasformare un'intuizione creativa in una professione, un'idea brillante in un'impresa.

- Da giovane designer italiana che ce l'ha fatta all'estero, è naturale chiederle, cosa ne pensa invece della moda in Italia e delle difficoltà dei giovani a farsi spazio in questo Paese.
"Penso che in generale sia il sistema ad essere molto complicato, è davvero faticoso riuscire a emergere. Non si fa mai niente per niente. Quando si è giovani, si è pieni di energia: hai voglia di creare, di crescere e di costruire qualcosa. E' un peccato non poterlo fare nel proprio Paese nonostante si abbiano le capacità e il talento per farlo. Qui oggi non c'è positività e progettualità e un giovane può sentirsi scoraggiato. Quando il tuo lavoro viene apprezzato e succede qualcosa di bello, invece, sicuramente vedi il tuo futuro in maniera diversa. Parlo così perché il riscontro che ho avuto negli altri Paesi è molto più forte di quello avuto in Italia. Lì anche se non ti conoscono e anche se non appartieni a un circuito consolidato e noto, mostrano comunque INTERESSE per il tuo lavoro. Ecco... Se c'è una cosa che direi a tutti è: "Siate più curiosi! Avrete la possibilità di scoprire tante cose belle e interessanti".

- Se dovessi definire Les Petits Joueurs in tre aggettivi, quali useresti?
"Pop, elegante, originale."

- Chi è la donna-icona di LPJ?
“Una donna che non è alle prime armi con la moda. Che la conosce, l'ha già vissuta e la maneggia con dimestichezza. E' una persona che ama osare. Non è un caso che il nostro mercato principale sia asiatico: lì vedi alcune donne che ti lasciano a bocca aperta. Le guardi e sono un quadro! Anche se mixano colori che sembra non stiano bene insieme, nel contesto sono perfette. La mia è una donna che non ha paura di sperimentare.” 

- Come si porta una borsa LPJ?
“Sono molto felice quando vedo una borsa Les Petits Joueurs indossata come la indosserei io – ci confessa Maria Sole Cecchi – sono spesso vestita di bianco e di nero, una mise versatile che si abbina bene a tutte le mie bags. Personalmente mi piace essere neutra proprio per mettere l'accento sulle borse che da sole creano un outfit. Però, è anche vero che amo molto chi mixa LPJ, giocando con il look e con i colori. In entrambi i casi, una cosa è certa: le clienti che portano una delle mie creazioni si sentono molto osservate e ammirate. Sono borse che piacciono e si fanno notare.”

- Quale consiglio daresti a un giovane stilista che vuole fare questo lavoro?
“Di essere sempre super positivo, di amare ciò che fa, cercando di adattarlo al mondo in cui si vive. Non si può andare avanti con i paraocchi senza capire la realtà che ci circonda e senza tenerla in considerazione nel proprio lavoro. Aprire gli orizzonti e lavorare sodo, sodo, sodo. Dalla mattina alla sera, senza lamentarsi e senza scoraggiarsi. Con energia. Tanto ci sarà tempo per riposare!”

- Nelle creazioni attuali di LPJ, quanto è rimasto di quel gioco e di quella Maria Sole che 4 anni fa creava la sua prima borsa?
“Tutto. Per fortuna! Tempo fa ho sentito una frase che mi ha fatto riflettere molto: le persone più interessanti sono quelle che conservano nella loro serietà e maturità lo stesso spirito che avevano da bambine. Ecco, quando io creo le mie borse lo faccio esattamente in questo modo, mi diverto tantissimo. E spero di non perdere mai questa indole fanciullesca!”

Francesca Castellano

Friday, April 3, 2015

Paul Carroll F/W 2015: Innocent Sexiness


PAUL CARROLL is Boston native and moved to New York City for one reason - to become a designer. Carroll’s collections feature cocktail and evening dresses in addition to beautifully tailored suits and sportswear. The designer prides himself on his commitment to quality workmanship, sumptuous fabrics, luxurious detail, and innovative design.  Carroll sees the entire world as a code and thinks the job of a designer is to decode that world; taking things from it that he likes which are fresh and new, and reinterpreting them into clothing with something to say. 

This Summer 2014, I had the big chance to meet him and work side by side, in the realization of his Spring/ Summer Collection 2015. He has been a great mentor and incredible teacher for me.
Big heart, unique talent and strong personality: Paul Carroll inspired me and showed me what it means to be a real Fashion Designer. 

I was so excited when I  saw his new F/W collection: Simply  s t u n n i n g...!!!
 I had to write a post and show to you the beauty of its classicity and elegance.
His inspiration for F/W 2015 was born out of childhood memories of his Aunt : a tremendous entertainer.  Her dinner parties were always the height of laid back 60s/70s chic. 
"The collections embroideries were inspired by my aunt’s charm bracelets.  I love that tinkling sound of a charm bracelet.  It just telegraphs a feminine energy that I find fascinating. 
I wanted a sort of “innocent sexiness”.  The wools we used all hold the air in their lightness and warmth.  Everything is lined in silk so that you feel the luxury immediately when you put my clothes on. " Paul explained to me.


What can I say more?! That You MUST take a look on his e-shop (www.paulcarroll.com) and buy one of this unique creation.


PAUL CARROLL,nasce a  Boston e si trasferisce a New York City per una ragione: diventare uno stilista. Le sue collezioni sono ricche di abiti da cocktail e da sera, splendidamente realizzati su misura e a mano. Lo stilista si distingue per il suo impegno nella ricerca della qualità di lavorazione, dei tessuti sontuosi, di lussuosi dettagli e designs innovativi. 
Carroll vede il mondo che lo circonda, interamente come codice segreto, il quale debba essere decodificato se non dalla figura dello  stilista.
Cogliere gli aspetti più reconditi, più interessanti e che più lo rapiscono del mondo,per reinterpretarli in vestiti che mostrano la sua firma indistinguibile.

Questa estate 2014, ho avuto la grande occasione di conoscerlo a New York City e di lavorare al suo fianco, nella realizzazione della sua collezione Primavera / Estate 2015. 
E 'stato un grande mentore e insegnante incredibile.
Grande cuore, talento unico e forte personalità: Paul Carroll mi ha ispirato e mi ha mostrato cosa vuol dire essere un vero stilista.

Ero così emozionata di scoprire cosa avesse realizzato per questo Autunno/ Inverno, che frmevo dalla curiosità. Quando finalmente ho visto i primi scatti dello shooting, ho semplicemente esclamato: WOW!
Egli si è ispirato ai suoi ricordi d'infanzia , ed in particolare alla figura di sua zia: una tremenda intrattenitrice. Le sue cene erano sempre all'altezza degli anni '60 / '70 chic.
"I recami e le decorazioni della collezione si rifanno ai bracciali di mia zia. Ho voluto riprodurre il fascino del tintinnante suono dei suoi braccialetti.
Volevo riprodurre una sorta di "sensualità innocente". Le lane che abbiamo usato conferiscono allo stesso tempo leggerezza e calore. Tutto è foderato in seta in modo che si sente il lusso immediatamente quando si indossano questi pezzi unici",Paul ha spiegato durante la sua presentazione avvenuta durante la NYC Fashion Week.


Cosa posso aggiungere?! Che dovete assolutamente fare un salto sul suo e-shop (www.paulcarroll.com) e acquistare una di queste creazioni uniche.


Francesca Castellano

Wednesday, March 25, 2015

Black Out

Non c'è nulla di più appagante ed emozionante di posare di fronte ad una fotocamera per uno shooting, indossando una propria creazione.
 Dare forma, concretizzare e poter indossare le proprie idee non ha prezzo.
La propria creatività non ha limite.
Lo stilista è come un pittore che da una semplice tela bianca da vita ad un'opera d'arte. 
Da un semplice pezzo di tessuto,senza vita, prende forma qualcosa di unico, speciale, qualcosa che ti rappresenta.
Fiera del mio lavoro, ho deciso di condividere con voi queste foto.
La camicia mostra un volume accentuato sulle maniche, che conferisce modernità, dinamicità e movimento alla figura. 
L'opacità del nero si scontra in maniera netta con la trasparenza e la lucidità dell'organza che avvolge le spalle.
Lunga sino al punto vita, è perfetta con shorts e pantaloni ad alta vita che mettono in evidenza la sensualità femminile,
Una camicia che ostenta personalità, forza e stile. Una camicia disegnata per una donna che sa osare, che vuole osare e che si fa notare in maniera elegante.
La location racchiude lo spirito della città che è diventata la mia casa da tre anni ormai: Berlino. Un continuo work in progress, un cantiere a cielo aperto, un'affannarsi di rovine e grattacieli. Una città in bilico tra una tristezza passata ed una energia attuale.
Un ringraziamento speciale per le foto e lo styling va a: Juan LaboryChristina Streitwieser, Laetitia McLaren.




There is nothing more fulfilling and exciting to pose in front of a camera for a shooting, wearing clothes that you created.
 Giving shape, realize and be able to wear their own ideas is priceless.
 Creativity has no limit.
The Fashion designer is like a painter: a simple white canvas becomes a work of art.
In the same way  a simple piece of fabric, with no life, becomes something unique, special, something that represents you and your point of view.
Proud of my work, I decided to share with you these photos.
This black blouse, shows an accentuated volume on the sleeves, which gives modernity, dynamism and movement to the feminine figure.
The opacity of the black clashes sharply with the transparency and clarity of organza, that wraps around the shoulders.
Long till the waist line, the black blouse  is perfect with shorts and high waist pants. This combination highlights feminine sensuality,
A blouse that want to show off  personality, strength and style.  
It is designed for a woman who knows how to dare and who wants to be smartly remembered.
The location encompasses the spirit of the city that has become my home for three years now: Berlin
A city that is a continuous work in progress, an open-air workshop,  ruins and skyscrapers at the same time. A city torn between sadness and passed an energy current.
A special thanks for the photos and styling goes to Juan Labory, Christina Streitwieser, Laetitia McLaren.

Francesca Castellano

Saturday, March 14, 2015

GIVENCHY FW 2015/2016: Iberian Elegance



Spain is the concept-inspiration of  Riccardo Tisci for the autumn-winter 2015-2016 Givenchy's Collection.
 A intense journey in what is the Iberian folklore and culture, between flashes that recall the Catholic clerical world, the typical costumes of "torero's" and the richness of brocade fabrics.
The austerity of the black and blue velvet and tulle garments, is enhanced by the embroidery and jacquard applications and cross stitching. 
The geometric of boleros with bustier with slats and the cut of the jackets with flared foot, characterized by martingale back, give to the collection a note of unconventional elegance and strength.

The embroideries and applications of precious stones and sequins, mean that every single piece of the collection is a unique work in opulence and sophistication. The lines of the silhouette are clear, clean and geometric. The cigarette pants with ankle cut are combined with jackets and dresses in which the emphasis is on the waist, reconstructing a perfect hourglass shape. 
The luxury and opulence are not translated only in the great quality and value of the fabrics and materials used - including furs, silks, sequins, velvet - but especially in the jewelry, which transform the face of the models in  oriental ornaments.

This is the catwalk of a immutable elegance and sophisticated modernity's woman. 
The black combined with shades of burgundy, and the sharp tones of blue and orange, is the protagonist of the runway.


This is absolutely one of the fw collections 2015/2016 that I loved most.


E' la Spagna ad ispirare Riccardo Tisci  per la collezione autunno-inverno 2015-2016 di Givenchy
Un viaggio mentale in quello che è il folkore iberico, tra sprazzi che richiamano il mondo clericale cattolico, i costumi tipici di toreri e la ricchezza dei tessuti broccati. 
L'austerità degli abiti neri e blu in velluto e tulle, viene esaltata da ricami e applicazioni jacquard e impunture a croce. La geometricità dei boleri con bustino a stecche e il taglio delle giacche con falde svasate, caratterizzate da martingala posteriore, conferiscono alla collezione una nota di carattere e forza.
I ricami e le applicazioni di pietre dure e paillettes, fanno sì' che ogni singolo pezzo della collezione sia un'opera unica in opulenza e ricercatezza. Le linee delle silhouettes sono nette, pulite e geometriche. I pantaloni a sigaretta con taglio alla caviglia vengono doppiati da giacche e abiti in cui viene messo in risalto il punto vita, ricostruendo una perfetta forma a clessidra. Il lusso e l'opulenza non trovano traduzione solo nella grande qualità e pregio dei tessuti e materiali usati - tra cui pellicce, sete, paillettes, velluti - ma anche e soprattutto nei gioielli, che trasformano il viso delle modelle in ornamenti dal sapore orientaleggiante. Sfila in passerella una donna dall'eleganza incommutabile e dalla sofisticata modernità. Il nero che si combina alle gradazioni di un burgundy luminoso, crea anche un forte contrasto con i toni forti del blu e dell'arancio.
Una delle collezioni autunno/ inverno 2015/2016 che mi ha più affascinata.

Wednesday, March 11, 2015

Blue Frequency


Techno Music...
Fun...
Friends...
Berlin..
But the early morning after,What?!
Silence, emptiness... only frequencies...blue frequencies...


Photo-shooting:

Make-up and hair styliyng: Christina Streitwieser
Photographer: Christina StreitwieserJuan Labory
 Model: Francesca Castellano
Assistant: Letitia McLaren

Tuesday, March 10, 2015

Iphone Case Mania: MOSCHINO, Stella McCartney & Chiara Ferragni Collection!!!


The more they are bulky and more we love them ...
The more ironic they are and more are sold out...
The more they are colorful and more they  attract our attention ...
Of what are we speaking about?!
They are the new Fashionable Iphone Cases.
 The winner between those who create the most original and iconic Iphone case is really hard.
Among the most important designers, undoubtedly stands the brand MOSCHINO, that each season produces rubbery cover that bring us back to our childhood. Whether it's a cuddly teddy, a mirror of fairy tales or ironic quote, does not matter ... because it becomes a MUST-HAVE !!! On Instagram and Facebook, the Stars and bloggers post  their selfies with the new fashion Iphone Case and in a second is already mania ...
Here are some covers that you will see everywhere this season, with attached their prices ( to be honest they are not so cheap).
Moschino ?! Stella McCartney ?! Chiara Ferragni Collection !?
Which is your favourite one?!
The choice is yours !!!



Più sono ingombranti e più ci piacciono...
Più sono ironici e più si vendono...
Più sono colorati e più attirano la nostra attenzione...
La gara tra chi crea la cover per cellulari più originale e iconica, non trova un facile vincitore.
Tra gli stilisti più importanti, spicca senza dubbio il marchio MOSCHINO, che ogni stagione sforna gommose cover che ci rimandano alla nostra infanzia. Che sia un tenero orsacchiotto, uno specchio delle favole o una frase ironica, non importa... perchè diventa un MUST-HAVE!!! Su Instagram  e Facebook, le Stars e le bloggers le sfoggiano e nel giro di un secondo è già mania...
Ecco alcune covers che questa stagione spopoleranno, con annessi i rispettivi prezzi (che per dirla tutta non sono tanto amodici).
Moschino?! Stella McCartney?! Chiara Ferragni Collection!?
A voi la scelta!!!

Francesca Castellano

Sunday, March 8, 2015

BALMAIN A/W 2015-16

Pleats...Fringes...Paillettes
These are the collection codes of the last Fall/Winter Collection that takes the name of Balmain.
Color-blocking combined with black is the protagonist of the catwalk.
A continuous and sinuous mouvement brings lights and feminility to the Balmain'swoman.
The cut and the shape are strong, well defined and precise. Thight and body concious outfits give feminility and elegance to a modern point of view of the next winter season.
Precious and luxury fabrics and materials are used to recreate a world just affordable for few lucky women.
Good Job Olivier Rousteig!!!... As always!!!


Pieghe ... Frange ... Paillettes
Sono queste le parole chiave della Collezione Autunno / Inverno 2015-2016 che porta la firma di Olivier Rousteig.
Color-blocking combinato ad un penetrante nero, si trasforma nel protagonista della passerella.
Una passerella che non accetta compromessi...
Una passerella che si anima, grazie allo scintillio delle paillettes e al movimento robusto delle frange...
Una passerella che prende vita grazie all'energia e alla forza dei tagli e linea dei vari looks.
 La donna Balmain continua  sinuosa e implacabile la sua camminata  femminile verso la prossima stagione invernale 2015-2016.
La ricerca dei materiali e dei tessuti è minuziosa e unica.
La preziosità nei dettagli è un marchio di fabbrica.
Ottimo lavoro Olivier Rousteig !!! ... Come sempre, del resto !!!

Francesca Castellano